Presentazione domanda di CIGD

Come fanno le imprese a presentare domanda di cassa integrazione in deroga per i propri dipendenti?   

Il Decreto Legge n. 18 del 17.03.2020 “Cura Italia” - “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” ha dettato i criteri su cui le Regioni - come già in passato - devono disciplinare, in accordo con il partenariato socio-economico, le modalità di fruizione e rimanda ad un Decreto Interministeriale l'assegnazione delle necessarie risorse alle Regioni senza il quale non è possibile procedere.

La Regione ha raggiunto con il partenariato lo scorso 23.03.2020  l’Accordo quadro per l’accesso alla cassa integrazione in deroga ai sensi dell’art 22 del D.L. n. 18 del 17 Marzo 2020 che detta le regole e le modalità per l’accesso all’ammortizzatore

Potranno accedere alla CIGD tutti i datori di lavoro, ad eccezione dei datori di lavoro domestico, che non possono fruire dalla CIGO, dei fondi bilaterali e del FIS, di cui agli articoli 19, 20 e 21 del D.L. 18/2020 per un periodo pari alla sospensione e non superiore alle 9 settimane. Nelle domande potranno essere inseriti i nominativi dei lavoratori in forza al 23.02.2020 con le modalità previste dall’Accordo.

Il 24.03.2020 il MLPS e il MISE hanno emanato un decreto di riparto di risorse che prevede per l’Umbria una prima assegnazione di euro 20.044.600.

     

    PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

    Le domande di Cassa Integrazione in Deroga potranno essere presentate A PARTIRE DALLE ORE 16.00 del 1° APRILE 2020, esclusivamente con modalità telematica attraverso l'applicativo "SARe" presente nel portale tematico "Lavoro per Te Umbria"  a cui è necessario essere accreditati.

    L’invio della domanda on-line tramite l'applicativo SARe è l’unica modalità ammessa e anche l’istanza in bollo firmata dal legale rappresentante e l’eventuale accordo sindacale dovranno essere inviati quali allegati della stessa.

    Si ricorda in ogni caso che le domande di CIG in Deroga potranno essere inviate solo a partire dalle ore 16.00 del 1° aprile 2020. Ogni domanda inviata precedentemente con il sistema SARe NON sarà presa in considerazione, in quanto non conforme alla normativa del D.L. 18/2020
    Prima di procedere all'invio della domanda, consultare la Guida per l’accesso alla Cassa integrazione in Deroga

    **** 19.06.2020 SOSPENSIONE DELLE AUTORIZZAZIONI DI CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA
    Le autorizzazioni di CIG in deroga ai sensi dell’art 22 del DL 18/2020, sono temporaneamente sospese, in attesa dello stanziamento di nuovi fondi da parte del Ministero.

    *** 23.07.2020 NUOVI TERMINI E INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DOMANDA DI CIGD E ACCESSO ALLA ACCESSO ALLA CASSA INTEGRAZIONE  IN DEROGA PER I LAVORATORI A DOMICILIO DELLE IMPRESE ARTIGIANE
    Con Determinazione Dirigenziale n. 859 del 20.07.2020 ARPAL Umbria ha provveduto ad adeguare i termini previsti per la presentazione della Domanda di CIGD e i relativi termini dei periodi da richiedere, ai sensi del DL n. 18/2020 e delle Modifiche introdotte dal DL n. 34 del 19.05.2020 e dal DL n. 52 del 16.06.2020.
    Modello di dichiarazione presentazione CIGD causa errore precedente istanza

    *** 21.09.2020 LE DOMANDE DI CIGD SI PRESENTANO AD ARPAL UMBRIA FINO AL 30 SETTEMBRE, SUCCESSIVAMENTE ALL'INPS
    Il 30 settembre 2020, è il termine ultimo per la presentazione ad ARPAL Umbria delle domande  di Cassa Integrazione in Deroga ai sensi del DL 18/2020 art 22
    .
    I periodi di CIGD che possono essere richiesti complessivamente non possono superare le nove settimane (63 giornate) e avere a riferimento periodi non successivi  al 31 agosto 2020.
    Ulteriori settimane previste dall’art 70 del DL 34/2020 e successive alle prime nove devono essere richieste ad INPS e dallo stesso  Istituto autorizzate una volta che sono state interamente richieste le prime 9 settimane ad ARPAL Umbria, come indicato nella DD 596 del 29/5/2020.

    ** 01.10.2020 PROROGA  AL 30 NOVEMBRE 2020 DEI TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER LE IMPRESE CHE HANNO AVUTO UN DINIEGO INPS
    Con Determinazione Dirigenziale n. 1191 del 01.10.2020 ARPAL Umbria ha provveduto ad adeguare i termini previsti per  l’Accesso alla CIGD ai sensi del DL n. 18/2020 e s.m.i. e della DGR 212/2020. 
    Per  le imprese che hanno avuto un diniego INPS  delle successive settimane di competenza dell’Istituto, non avendo completato la richiesta delle prime 9 settimane di competenza della Regione, e per le imprese artigiane che hanno presentato domanda per i lavoranti a domicilio, a cui è stato fatto un diniego, è possibile provvedere a presentare una nuova domanda entro il 30 novembre 2020, fermo restando che i periodi da richiedere non siano successivi al 31 agosto 2020.

    Con Determinazione Dirigenzenziale n. 1351 del 28.10.2020 sono state fatte alcune integrazioni:

    • Il termine entro il quale presentare le domande di cassa integrazione in deroga di cui all’art. 22 del DL n. 18/2020 e smi, così come indicato nel DL 125/2020 e nella circolare n.115/2020 è fissato al 31 ottobre 2020
    • le domande presentate ad INPS entro i termini previsti dalla normativa nazionale, che hanno ricevuto un diniego da parte dell’Istituto per mancato completamento delle 9 settimane di cui all’art. 22 del DL n. 18/2020 e smi, possono essere presentate ad Arpal Umbria per il completamento di detto periodo, mediante il sistema SA.Re, fino al 30/11/2020
    • le domande presentate fra il 1 e il 30 novembre 2020 verranno autorizzate solo se hanno in allegato la comunicazione INPS di diniego della domanda presentata all’istituto, ai sensi dell’art. 70, del DL 34/2020, ovvero un’autocertificazione del richiedente in cui dichiara di ultimare le prime nove settimane di cassa integrazione in deroga, a seguito di diniego INPS della richiesta delle ulteriori settimane di competenza dell’Istituto, riportando la data di comunicazione dello stesso, così come indicato nella DD 1351 del 28.10.2020.

    ** 30.11.2020  DATA ULTIMA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER LE IMPRESE CHE HANNO AVUTO UN DINIEGO INPS
    Il 30 novembre 2020 è la data utlima per la presentazione delle domande di CIGD ai sensi dell'art.22 del DL 18/2020, così come stabilito dalla Determinazione Dirigenziale n. 1351 del 18.10.2020. La chiusura del portale SARe, per questa tipologia di istanze, è prevista per le ore 23.59

    ** 12.03.2021  RIAPERTURA DEI TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER LE IMPRESE CHE HANNO AVUTO UN DINIEGO INPS
    Con Determinazione Dirigenziale n.261 del 12.03.2021 sono stati riaperti i termini per la  presentazione delle domande di CIGD per le imprse che hanno avuto un diniego. Le domande potranno essere presentate dal 15/3/2021 al 31/03/2021.

    Top