Fino al 13 febbraio corsi di formazione a distanza, tirocini anche in presenza

23 Gennaio 2021

Fino al 13 febbraio 2021, in attuazione di quanto stabilito all’art.1 comma 10 lettera s del DPCM 14 gennaio 2021 e all’art. 5 dell’Ordinanza 22 gennaio 2021 n. 7 della Presidente della Giunta Regionale, si dispone quanto segue:

  1.  Fatte salve le specifiche disposizioni di cui all’art. 1 comma 10 lettera s del DPCM 14 gennaio 2021, tutti i corsi di formazione pubblici o privati approvati o autorizzati dalla Regione Umbria e da ARPAL Umbria, continuano ad essere svolti in modalità telematica a distanza, compresi i percorsi di formazione regolamentati, secondo le linee guida approvate con Determinazione del Coordinatore n. 324/20.
     
  2. I corsi di formazione da effettuarsi in materia di salute e sicurezza possono essere svolti in presenza, a condizione che siano rispettate le misure di cui al “Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione” pubblicato dall’INAIL.
     
  3. L’attività formativa nell’ambito di tirocini, stage e attività di laboratorio, ove necessaria, potrà svolgersi in presenza,  a condizione che siano rispettate le misure di cui al “Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione” pubblicato dall’INAIL.
     
  4. Tutti gli esami finali dovranno essere svolti in modalità telematica a distanza secondo le linee guida approvate con Determinazione del Coordinatore n. 686/2020. Le prove di laboratorio o tecnico pratiche potranno essere svolte in presenza, nel rispetto delle misure di sicurezza di cui al punto precedente. Nel caso di svolgimento di prove di laboratorio o tecnico-pratiche in modalità a distanza,  è necessario che la realizzazione delle prove produca un risultato chiaramente identificabile, osservabile e valutabile a distanza, sia verificata  la disponibilità dell'attrezzatura tecnologica necessaria da parte di tutti gli allievi e garantita la possibilità per tutti di svolgere l'esame in tale modalità. Sono altresì consentiti  in presenza gli esami di qualifica dei percorsi di IeFP, secondo le disposizioni emanate dalla Regione Umbria, e quelli dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza, a condizione che siano rispettate le misure di cui al “Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione” pubblicato dall’INAIL.
     
  5. Per gli esami finali previsti nei percorsi di formazione regolamentata si applica quanto previsto dall’Accordo tra le Regioni e le Province Autonome recante “Individuazione dei casi e dei criteri per lo svolgimento di esami a distanza relativi ai corsi di formazione obbligatoria” del 21.05.2020 rep.20/90/CR5/C9  e ss.mm.ii . Fermo restando quanto previsto dall’Accordo sopra citato, su adeguata richiesta del Soggetto attuatore e qualora non possano essere garantite le misure di sicurezza di cui al “Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione” pubblicato dall’INAIL, è ammesso lo svolgimento degli esami in modalità telematica a distanza, purchè la realizzazione delle prove produca un risultato chiaramente identificabile, osservabile e valutabile a distanza, sia verificata  la disponibilità dell'attrezzatura tecnologica necessaria da parte di tutti gli allievi e garantita la possibilità per tutti di svolgere l'esame in tale modalità.
     
  6. Le presenti disposizioni restano in vigore fino al 13 febbraio 2021.
Data: 
Sabato, 23 Gennaio, 2021
Top