Note operative e modulistica per i controlli in loco durante il periodo di emergenza

20 Luglio 2020

Enti beneficiari/ attuatori di interventi finanziati: note operative e modulistica per i controlli in loco durante il periodo di emergenza

A seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID 19 sono state introdotte misure che limitano il normale svolgimento delle attività lavorative, formative e didattiche e fra queste anche le attività di controllo sugli interventi finanziati da ARPAL Umbria, comportando un impatto significativo, per le attività di controllo in loco sugli interventi finanziati con il PON IOG e con il POR Umbria FSE, tale da compromettere la possibilità di terminare le verifiche entro i tempi stabiliti e utili alle chiusure dei conti.
Al fine di porre un rimedio a ciò, l’Autorità di gestione del POR Umbria FSE 2014-2020 con D.D. n. 5086 del 16/06/2020 - POR UMBRIA FSE ha approvato le Linee Guida per lo svolgimento dei controlli in loco nel periodo di emergenza epidemiologica da COVID 19 . Le linee guida, tra l’altro, prevedono che gli Organismi Intermedi (OI), possano adottare proprie linee guida per disciplinare specifiche disposizioni, strumenti operativi (check-list / verbali di verifica) e piste di controllo, in coerenza alle procedure definite nei documenti dell’Autorità di Gestione, dandone comunicazione all’AdG stessa.

All fine di riprendere, nel periodo di emergenza sanitaria, le attività di controllo in loco (anche con modalità di lavoro in smart working), ARPAL Umbria ha recepito le Linee Guida con Determinazione Dirigenziale n. 699 del 23.06.2020 e approvato le Note operative con la specifica modulistica per i controlli in loco da effettuarsi durante il periodo di emergenza.

Laddove le attività sono ancora sospese per effetto delle misure contenitive, i controlli in loco sulle operazioni sono di fatto sospesi e riprenderanno con la ripresa delle attività.
Ciò nonostante, ci sono operazioni finanziate che stanno proseguendo anche con modalità alternative:

  • Interventi formativi tramite utilizzo di formazione a distanza (FAD)
  • Tirocini
  • Interventi non formativi.

Tali operazioni possono essere oggetto di controllo in loco espletato nel periodo di emergenza con modalità diverse rispetto a quelle ordinarie.

Le  Note operative definiscono un “rivisto” approccio metodologico per lo svolgimento delle verifiche in loco senza far perdere loro contenuti ed elementi essenziali che si ritiene seguire nelle attività di controllo, rispetto allo svolgimento, al campionamento, all’ambito delle operazioni estratte e controllabili, agli elementi oggettivi e qualitativi da controllare e sono redatte nel rispetto ed in aderenza alle regole previste nel Manuale SIGECO “Procedure per lo svolgimento delle verifiche delle operazioni” e, per quanto ivi non previsto, si farà riferimento alle Linee guida regionali di cui alla DD n. 5086/2020.

Presupposto  determinante per il buon andamento delle verifiche sarà la collaborazione degli enti beneficiari/attuatori/gestori che verrà in primis richiesta  dai funzionari incaricati ai controlli, nell’interesse, tra l’altro, del rispetto dell’impegno dei primi  “a sottoporsi alle azioni di controllo che le autorità deputate ai controlli potranno realizzare  in relazione allo svolgimento delle attività e sull’utilizzo del finanziamento erogato, anche mediante specifiche attività di controllo in loco, garantendo al personale a ciò incaricato il libero e tempestivo accesso alle strutture”  sottoscritto negli atti  unilaterali d’impegno, all’avvio delle operazioni.

 

Data: 
Lunedì, 20 Luglio, 2020
Top