Avviso RE-WORK - Elenco dei soggetti titolati all’erogazione delle misure del Buono Umbro per il Lavoro

26 Novembre 2021

Avviso RE-WORK Elenco ATI /ATS per erogazione misure previste dal Buono Umbro per il Lavoro

Elenco ATI / ATS  - soggetti titolati all’erogazione delle misure del Buono Umbro per il Lavoro

Con Determinazione Dirigenziale n. 1045 del 14.09.2021  modificata con Determinazione Dirigenziale n. 1299 del  23.11.2021 sono stati approvati i soggetti titolati all’erogazione delle misure del Buono Umbro per il Lavoro, i modelli connessi alla richiesta di finanziamento e ulteriori modalità gestionali.
 

Le ATI / ATS  affiancano i Centri per l'Impiego nell'erogazione delle misure di politica attiva previste dal Buono Umbro per il Lavoro.

 

Modulistica per ATI / ATS 

 

Cosa prevede il BUL: misure di politica attiva

•    Orientamento specialistico
Erogato in forma individuale (da un minimo di 2 ore ad un massimo di 8 ore) dai CPI o dagli organismi dell’ATI / ATS accreditati per i servizi al lavoro, è volto a esplorare le esperienze personali e professionali del destinatario, ad analizzare gli specifici fabbisogni e a valutare le competenze spendibili nel mercato del lavoro

•    Accompagnamento al lavoro
Erogato dai Centri per l'Impiego o dagli organismi dell’ATI / ATS accreditati per i servizi al lavoro, è finalizzato alla rilevazione delle opportunità occupazionali, alla promozione del destinatario finale verso i potenziali datori di lavoro, all’assistenza alla preselezione, sino alle prime fasi di inserimento nell’impresa, individuando altresì gli eventuali gap di competenze rispetto al fabbisogno espresso da una o più imprese interessate all’inserimento e reinserimento lavorativo da colmare mediante le misure di formazione e/o tirocinio.

•    Formazione individuale e individualizzata 
Percorso formativo erogato da un organismo di formazione accreditato (max 3 partecipanti per percorso formativo) di durata massima di 100 ore, articolati per unità di competenza (UC) e relative Unità Formative Capitalizzabili (UFC già presenti nel Repertorio Regionale delle qualificazioni e appartenenti ad uno stesso profilo professionale e da fruire in un periodo massimo di due mesi dall’avvio dell’attività.
A ciascun destinatario finale, fermo restando il limite massimo complessivo di 100 ore e il limite di spesa relativo alla sua classe di profilazione, potranno essere erogati più percorsi.

•    Tirocinio extracurriculare
Tirocinio extracurriculare finanziato da svolgersi nel territorio regionale, promosso dal Centri per l'Impiego o dagli Organismi accreditati costituenti l’ATI / ATS realizzato ai sensi delle «Direttive della Regione Umbria relative all’attuazione e svolgimento dei tirocini extracurriculari nell’ambito del territorio regionale» di durata compresa tra un minimo di 2 mesi e un massimo di 4 mesi e con indennità di partecipazione pari a € 600,00 mensili lordi. L’indennità prevista è erogata per intero anche nel caso in cui il destinatario in stato di disoccupazione percepisca un ammortizzatore sociale, ad eccezione dei lavoratori in CIG (previsti dall'Avviso Re-Work) che invece la precepiranno per differenza con l’ammortizzatore sociale, qualora quest'ultimo sia inferiore all’indennità di frequenza.
L’indennità di partecipazione è considerata reddito assimilato al reddito di lavoro dipendente e non si computa ai fini del calcolo per il mantenimento dello stato di disoccupazione. 

 

Incentivo all’assunzione

Per le imprese che assumono un destinatario finale del BUL con un contratto di lavoro a tempo indeterminato o in apprendistato presso un’unità produttiva localizzata nel territorio della regione Umbria con permanenza della situazione occupazionale per almeno 12 mesi è previsto un incentivo all’assunzione, che varia in funzione della classe di profilazione del destinatario del BUL, è compreso tra € 3.000 e € 6.000 in caso di assunzione con contratto di apprendistato e tra € 6.000 e € 12.000 in caso di contratto a tempo indeterminato.

L’incentivo è concesso anche nel caso in cui il destinatario finale del BUL sia stato assunto presso un’unità produttiva localizzata nel territorio della regione Umbria con contratto a tempo determinato o sia stato presso la stessa somministrato, a condizione che: 
•    il datore di lavoro/impresa proceda alla trasformazione del rapporto di lavoro a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato entro 12 mesi dall’inizio del rapporto di lavoro originario 
•    l’impresa utilizzatrice assuma a tempo indeterminato o in apprendistato il destinatario finale somministrato entro 12 mesi dall’inizio del contratto di somministrazione ed entro 5 giorni lavorativi dal termine della somministrazione stessa.

 

Ulteriori informazioni

 

Data: 
Venerdì, 26 Novembre, 2021
Top