Formazione continua per imprenditori e lavoratori dell'impresa

Le imprese umbre per ridurre il deficit di cultura digitale e tecnologica possono beneficiare di attività formative per lavoratori, collaboratori, liberi professionisti e titolari e soci  d’impresa.

Per accedere al finanziamento della formazione è necessario che l’impresa sia iscritta ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali e che il fondo abbia sottoscritto l’Accordo Quadro con la Regione Umbria.

Per la richiesta di finanziamento della formazione è necessario presentare un progetto, delegando un Organismo di formazione pubblico o privato in relazione all’Avviso pubblico Formazione Continua.

I progetti dovranno articolarsi in una o più azioni formative finalizzate all’aggiornamento delle competenze/conoscenze dei lavoratori e dovranno essere finalizzati a:

- accompagnare i processi di riorganizzazione a fronte di nuovi investimenti tecnologici e/o l’introduzione di innovazioni di prodotto/processo
- promuovere lo sviluppo di conoscenze e competenze ad alto contenuto tecnico e/o manageriali per le persone
 - favorire approcci e strategie innovative di sviluppo aziendale, di processo e/o di prodotto e tecnologico.

Non è ammessa la formazione resa obbligatoria da specifica normativa di settore nazionale o regionale (ad esempio: formazione in ambito sicurezza ai sensi del D.Lgs 81/2008; aggiornamento per il mantenimento dell’iscrizione a un Ordine, Collegio o Albo professionale, ai sensi dell’art. 7 del DPR 137/2012; formazione e aggiornamento obbligatori per l’abilitazione alle professioni/figure regolamentate).

Top