Tirocini extracurriculari finanziati - Imprese

I Servizi per l’impiego di ARPAL promuovono i tirocini extracurriculari come strumento finalizzato a facilitare l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro, per accrescere le conoscenze tecniche e le abilità professionali del tirocinante, utili a promuoverne l’inserimento o il reinserimento occupazionale. Per l’impresa, il tirocinio rappresenta una opportunità per reperire figure professionali che abbiano acquisito specifiche conoscenze, competenze e abilità direttamente nel contesto lavorativo.

l tirocinio extracurriculare si realizza sulla base di un Progetto Formativo Individuale (PFI) in cui sono definiti gli obiettivi formativi da conseguire e le modalità di attuazione in accordo tra soggetto promotore, soggetto ospitante e tirocinante.

Modalità di attivazione

L’azienda che desidera attivare un tirocinio extracurriculare finanziato contatta i Centri per l’Impiego o un altro ente promotore di tirocini per rappresentare le proprie esigenze e ricevere tutte le informazioni sulla procedura che è sempre legata a specifici interventi di politica attiva, in relazione alla pubblicazione di avvisi pubblici.

I tirocini sono svolti sulla base di apposite convenzioni stipulate tra i soggetti promotori e i soggetti ospitanti, predisposte in conformità ai modelli definiti  e approvati da ARPAL Umbria. L’attivazione del tirocinio è preceduta dall’analisi dei fabbisogni di competenze dell’azienda o altra tipologia di soggetto ospitante.

Alla convenzione deve essere allegato, per ciascun tirocinante, un Progetto Formativo Individuale (PFI) contenente l’indicazione degli obiettivi formativi, la durata, l’articolazione oraria giornaliera e settimanale, l’indennità, le garanzie assicurative e le attività previste come oggetto del tirocinio.

Il tirocinante, deve essere iscritto al Centro per l’impiego e risultare disoccupato o inoccupato alla data di attivazione del tirocinio e, in ogni caso, in possesso dei requisiti specifici richiesti dai singoli avvisi pubblici di riferimento.

Opportunità di tirocinio finanziato (catalogo tirocini)

Nel Catalogo C.U.R.A., categoria Tirocini extracurriculari, sono contenute le proposte di tirocinio presentate dai soggetti ospitanti, in collaborazione con i soggetti promotori.
Su questa piattaforma informatica si incontrano le esigenze formative dei tirocinanti con i fabbisogni di competenze dei soggetti ospitanti, nel rispetto dei criteri e delle modalità previste dalla normativa e con attestazione finale degli apprendimenti maturati dal tirocinante.

Gli aspiranti tirocinanti possono consultare il Catalogo Unico Regionale degli Apprendimenti (C.U.R.A.) ma la candidatura è accessibile solo a coloro che sono iscritti alle misure previste (es. Umbriattiva) mediante l’adesione e la presa in carico da parte dei Centri per l’impiego.

Qualora il tirocinante, al termine del tirocinio, sia assunto presso una azienda (non necessariamente dallo stesso soggetto ospitante), questa potrà usufruire degli incentivi previsti dal relativo avviso.

Nel caso in cui si attivi un Tirocinio finanziato, questo è gestito attraverso la piattaforma informatica SIRU WEB

Se previsto da specifici avvisi pubblici, il soggetto promotore può avere diritto ad una remunerazione per la promozione e tutoraggio dei tirocini oppure ad una remunerazione a risultato in caso di inserimento occupazionale dei tirocinanti. 

Al tirocinante è riconosciuta da ARPAL Umbria una indennità di frequenza definita da ciascun singolo avviso pubblico e almeno pari a quella minima fissata dalla normativa regionale (DGR n. 202 del 25 Febbraio 2019, a partire dal 1 ottobre 2019).
 

Avvisi

Modulistica

Top